L’insegnamento della II lingua comunitaria

L’insegnamento della seconda lingua comunitaria. Corso di formazione a distanza. Convenzione M.P.I. – RAI

(si riporta uno stralcio integrale della Circolare del MPI)
Nota Dir. Gen. Istr. Sec. I Grado, 21 aprile 2000 – Prot. n. 5138
La convenzione stipulata in data 30 marzo 1999 tra questa Direzione Generale e la RAI prevede la realizzazione di iniziative finalizzate a sostenere i processi di trasformazione della scuola nella specifica area tematica “L’insegnamento della seconda lingua comunitaria” in particolare, attraverso l’attuazione di un corso di formazione a distanza.
L’iniziativa, realizzata mediante la trasmissione via satellite di lezioni integrate da materiale didattico e da strumenti di verifica interattivi, è destinata ai docenti di lingua straniera, ai componenti del gruppo lingue unitario e agli esperti esterni con i quali sono stati stipulati contratti per l’insegnamento della lingua straniera non curricolare.
Il corso si propone di raggiungere l’obiettivo del rafforzamento dell’insegnamento di una lingua straniera praticata, utile strumento di comunicazione e di dialogo interculturale.
La formula del corso è basata sulla diffusione di esperienze realizzate in alcune scuole medie ove l’insegnamento della seconda lingua comunitaria ha raggiunto livelli di eccellenza.
Il corso si articola in 16 puntate della durata di 60 minuti trasmesse in diretta sul canale satellitare SAT 3 di RAI Educational nelle quali saranno utilizzati i filmati girati nelle scuole commentati dagli esperti in studio. I filmati utilizzati durante le trasmissioni saranno immessi nella Mediateca di Mosaico e saranno a disposizione permanente delle scuole, su loro richiesta.
Il primo blocco di cinque trasmissioni, dedicato all’esposizione delle ragioni del progetto e al quadro comune europeo di riferimento, avrà inizio venerdì 5 maggio 2000 alle ore 14,30. Le trasmissioni successive sono programmate per i giorni 12, 19 e 26 maggio e 2 giugno 2000, sempre alle ore 14,30.
Le prime cinque puntate saranno replicate nel mese di settembre e seguite dal secondo blocco di trasmissioni dedicate alla didattica delle lingue e alla trattazione di temi specifici quali la valutazione, la certificazione e l’uso della multimedialità. Si fa riserva di trasmettere il relativo calendario in via di definizione da parte della RAI.
Il corso sarà realizzato attraverso la fruizione delle trasmissioni diffuse sul canale satellitare SAT 3 di RAI Educational presso i centri risorse territoriali (CRT), già individuati per il progetto “Lingue 2000” e dotati di antenne paraboliche installate nell’ambito del programma di sviluppo delle tecnologie didattiche.
I centri risorse provvederanno ad ospitare i corsisti sulla base di un piano di distribuzione predisposto dagli uffici competenti con la collaborazione del referente provinciale per l’attuazione del progetto “Lingue 2000”. In caso di ricettività dei centri, potranno essere ospitati anche docenti di lingua straniera delle scuole medie non statali che saranno, a cura degli uffici competenti, opportunamente informate dell’iniziativa.
I capi d’istituto delle scuole centri risorse che ospiteranno i corsisti svolgeranno le funzioni di direttori del corso.
Al termine del corso potrà essere rilasciata apposita certificazione secondo modalità che saranno successivamente rese note.
La partecipazione dei docenti all’iniziativa di formazione dovrà essere deliberata ai sensi dell’art. 12 del CCNL comparto Scuola, sottoscritto il 26 maggio 1999.
Gli uffici competenti potranno far fronte agli oneri finanziari per la realizzazione del corso (direzione, tutoring, spese generali, rimborso spese missione) con le risorse del piano di formazione 1999/2000, finanziato nell’ambito della L. 440/97 e comunicato con nota dell’Ufficio di Coordinamento per l’Autonomia n. 184 del 23 settembre 1999.
Con successiva comunicazione di questa Direzione Generale saranno fornite indicazioni relative al monitoraggio delle attività formative.
Si confida nella consueta collaborazione degli uffici competenti per la migliore riuscita dell’iniziativa e si prega di dare la massima diffusione alla presente comunicazione reperibile anche nella rete Intranet e sul sito Internet del Ministero www.istruzione.it
Va a Laurea in Italiano L2